Tarocchi Zen di Osho - Destino in mano

Vai ai contenuti

Menu principale:

Tarocchi Zen di Osho

Tarocchi Zen di Osho

I tarocchi esistono da migliaia di anni, si fanno risalire all'antico Egitto, se non a epoche anteriori. Storicamente, il primo utilizzo dei tarocchi in Occidente risale all'epoca medievale. In quell'epoca oscura e turbolenta, le immagini dei tarocchi furono utilizzate come codice per trasmettere gli insegnamenti delle scuole dei misteri di allora.
Nei secoli, i tarocchi sono stati utilizzati in molti modi: come strumento di predizione del futuro, come gioco di società, come via per acquisire conoscenze occulte, come fonte di sicurezza e di potere, e così via.
Qualcuno sostiene che il numero delle carte richiama i passi che fece Siddharta - il futuro Gautama il Buddha - allorché venne al mondo.
Secondo la tradizione, egli fece sette passi davanti a sé e sette all'indietro, in ciascuna delle quattro direzioni, o punti cardinali. La leggenda dice che questo divenne il modello su cui furono definiti gli Arcani Minori.
Oltre a queste 56 carte, il mazzo contiene altre 22 carte, o Arcani Maggiori, nei quali si dispiega tutta la storia del viaggio spirituale dell'uomo: dai primi passi innocenti del 'matto', al culmine del viaggio rappresentato dalla carta del 'completamento'.
Gli Arcani Maggiori sono dunque immagini archetipe che ci collegano a tutti gli esseri umani. Essi narrano la storia di un viaggio di scoperta di se stessi, assolutamente unico per ciascun individuo, ma che si ripete sempre in tappe comuni ed identiche per tutti, non importa a quale razza, sesso, classe, religione o educazione si appartenga.
Nella tradizione dei tarocchi, questo viaggio alla scoperta di sé era percepito come una spirale in cui ogni 'completamento' conduceva a un nuovo livello sul sentiero, a un nuovo inizio, segnato dal riapparire del `matto'.
Nel mazzo che presentiamo è stata aggiunta una carta, `Il Maestro', che permette di lasciarsi alle spalle la spirale, e fare un balzo quantico per uscire dalla ruota della morte e della rinascita. La carta del Maestro simbolizza la suprema trascendenza del viaggio stesso, una trascendenza che diventa possibile solo grazie al dissolversi dell'io individuale e separato nell'illuminazione. I Tarocchi Zen di Osho non sono un mazzo tradizionale, nel senso dato comunemente ai tarocchi di prevedere il destino.
Al contrario, possiamo considerarli come il gioco trascendente dello Zen, in cui il momento presente viene riflesso: l'immagine offre un preciso e limpido quadro di ciò che è, qui e ora, senza giudizio né confronto.
Questo gioco è un invito al risveglio, un richiamo a sintonizzarsi con la sensibilità, l'intuizione, la compassione, la ricettività, il coraggio e l'individualità. Questa messa a fuoco sulla consapevolezza è una delle innovazioni rispetto ai vecchi sistemi di pensare i tarocchi e, nel giro di pochi anni, diventerà un'evidenza per coloro che hanno una profonda esperienza nell'uso dei tarocchi, man mano che inizieranno a lavorare con 1 Tarocchi Zen di Osho.


RICHIEDI LA TUA CONSULTAZIONE


GLI ARCANI MAGGIORI


Nel mazzo che presentiamo ci sono 22 carte, numerate da 0 a XXI, e rappresentano i temi archetipi, cuore del viaggio spirituale dell'essere umano.
La carta del Maestro, poiché simbolizza la trascendenza, non ha numero.
Allorché nella lettura compare un Arcano Maggiore, esso ha un significato speciale che è al di sopra e va oltre le carte degli Arcani Minori. Infatti, ci dice che le nostre circostanze attuali ci stanno offrendo l'occasione di esaminare uno dei temi chiave del nostro viaggio spirituale, in quanto individui.
Sarà di particolare aiuto esaminare le altre carte, riferendole a questo tema centrale - ad esempio: "Cosa mi comunica il fatto che ho lavorato troppo (esaurimento) rispetto al mio bisogno di autoespressione (creatività)? Sto forse frustrando il mio procedere nel viaggio verso la creatività, mettendo tutte le mie energie nel far funzionare il mio 'meccanismo'?"
Se nella lettura non sono presenti Arcani Maggiori, è possibile che la situazione attuale sia una sottotrama di transizione all'interno di un gioco più ampio nella tua vita.
Questo non significa che non abbia importanza, o che ti debba sentire sciocco per esserne fortemente colpito; semplicemente, l'assenza di Arcani Maggiori può essere fonte di rassicurazione, in quanto "anche questo passerà", e più tardi potresti facilmente stupirti per lo scompiglio che questa situazione ti ha provocato, in quanto del tutto fuori luogo.
Infine, se nella lettura sono presenti numerosi, o se ci sono soltanto Arcani Maggiori, può essere un segnale che si sta verificando un mutamento di grande portata degli ambienti e dei personaggi nel gioco della tua vita. Infatti, ci sono momenti in cui l'abbondanza di Arcani Maggiori è così travolgente che si vorrebbe sceglierne solo uno - quello che colpisce per il messaggio più chiaro e diretto - e tenerlo come nucleo centrale di una nuova lettura che aiuti a comprendere con che cosa ci si sta confrontando.



RICHIEDI LA TUA CONSULTAZIONE



GLI ARCANI MINORI


Nel mazzo, queste 56 carte sono divise in 4 sequenze che rappresentano i 4 elementi, ognuno dei quali è contraddistinto, al piede, da un tassello a forma di diamante colorato con una tinta-codice che permette di distinguerli; inoltre nella carta il colore predominante è sempre richiamato nel disegno.
Le carte della sequenza Acqua' hanno un diamante blu; quelle della sequenza `Fuoco', hanno un diamante rosso; la sequenza 'Nuvole' ha un diamante grigio; la sequenza 'Arcobaleno', ha un diamante arcobaleno. Come in qualsiasi mazzo di carte da gioco, le sequenze degli Arcani Minori contengono le 'Carte di Corte', che nel nostro caso sono state spogliate dell'importanza data ai loro titoli, propri dell'aristocrazia feudale, per dar loro nomi che si limitano a rappresentare le diverse opportunità di padroneggiare i quattro elementi che occupano. Per chiarezza, ricordiamo che la sequenza `Fuoco' corrisponde ai Bastoni dei tarocchi tradizionali, e rappresenta il regno dell'azione e della risposta: è l'energia che ci spinge nelle situazioni, e di nuovo fuori da esse, allorché seguiamo la nostra "sensazione viscerale" anziché la mente o le emozioni.
La sequenza `Acqua' sostituisce le tradizionali Coppe, e rappresenta il lato emozionale della vita: si tratta di un'energia tendenzialmente più femminile e più ricettiva del Fuoco, che in sé è più maschile ed estroversa.
Le 'Nuvole' sono state scelte per sostituire le Spade, per tradizione la sequenza che richiama l'elemento Aria, e che rappresenta la mente. La scelta è spiegata dalla caratteristica che contraddistingue la natura della mente non illuminata, di fatto proprio simile a nuvole che, frapponendosi lungo il percorso, ostacolano la luce e oscurano il paesaggio intorno a noi, impedendoci di vedere le cose così come sono realmente. Ma è importante ricordare che esiste un altro aspetto delle nuvole che non deve essere trascurato: esse varino e vengono, pertanto non è il caso di prenderle troppo seriamente!
Infine, la sequenza `Arcobaleno' in questo mazzo sostituisce i tradizionali Denari, o Quadri, e rappresenta l'elemento Terra.
Nella tradizione, questo elemento simboleggia il lato pratico e materiale della vita.
Ma, fedeli all'attitudine dello Zen, in cui perfino le attività più umili e più mondane contengono un'opportunità per celebrare ciò che è sacro, abbiamo deciso di contraddistinguere questa sequenza con un arcobaleno.
Usando l'arcobaleno - la cui qualità è quella di unire la terra e il cielo, la materia e lo spirito - noi ricordiamo a noi stessi che nella realtà non esiste alcuna separazione tra ciò che è inferiore e ciò che è superiore, e che di fatto si tratta sempre di un continuum della stessa e unica energia globale che compone l'esistenza.
Inoltre, si intuisce che il paradiso non è un luogo remoto e imprecisato nell'alto del cielo, ma una realtà che attende di essere scoperta proprio qui, sulla terra.
Pertanto, questo mazzo nasconde un viaggio di ricerca e scoperta, tracciando un percorso proteso alla suprema trascendenza di tutto ciò che lo caratterizza e contraddistingue.
Cammina leggero e divertiti, dalle vette alle valli, per poi tornare a salire sulle vette, assaporando ogni passo lungo il sentiero... impara dai tuoi errori e non potrai mai perderti.



RICHIEDI LA TUA CONSULTAZIONE



LE CARTE

IL MATTO:

Il matto si lascia il passato alle spalle e porta con sè nient'altro che purezza e fiducia (le rose bianche che ha in mano). Ha un'intuizione formidabile perchè è in armonia con tutto ciò che lo circonda. La carta indica che se ti fidi della tua sensazione su ciò che è giusto, non puoi sbagliare. Le tue azioni possono sembrare sciocche agli altri, ma fatti guidare dall'innocenza, non dallo scetticismo o da esperienze passate.

L'ESISTENZA:

La casa dov'è? Questa carta è la risposta: la casa è una qualità interiore di rilassamento. Guarda la donna di questo disegno: siede su una foglia di loto e fissa il cielo stellato. Concediti anche tu di sentirti a casa ovunque ti trovi. Se invece pensi di dover lottare, e hai la sensazione che il mondo ti voglia sopraffare, è ora di fare una pausa. Questa notte esci, e guarda le stelle.

LA VOCE INTERIORE:

La voce interiore parla il linguaggio senza parole del cuore. E dice la verità. Può essere giocosa, perchè si immerge nelle emozioni, emerge e si libra verso il cielo, come i due delfini sulla carta, che danzano nelle acque della vita. Quando ti sembra che un numero eccessivo di voci ti tiri da una parte e dall'altra, quando sei confuso, cerca il silenzio, concentrati su te stesso. Così potrai capire che cosa fare.

LA CREATIVITA':

La creatività è un' ingresso nel mistero. La chiave sta nell'abbandonarsi all'energia universale. Non fa alcuna differenza quale forma assuma la tua creatività: dipingere o cantare, fare giardinaggio o cucinare. La creatività è un' approccio interiore, è il modo con cui guardi le cose: qualsiasi cosa tu faccia, falla con gioia, con amore, senza calcolo. E questo sarà una gioia per te e una benedizione per gli altri.

IL RIBELLE:

La figura di questa carta è padrona del suo destino: ha spezzato le catene dei condizionamenti. Il ribelle ti sfida ad essere coraggioso abbastanza da assumerti la responsabilità di ciò che sei e a vivere secondo la tua verità. Ma ricorda che la gente ha una paura terribile di chi conosce se stesso. Il prezzo da pagare è essere stranieri nel mondo, perchè non c'è niente in cui riconoscersi che non sia dentro di te.

NESSUNA COSA:

Essere sospesi nel vuoto può terrorizzare o disorientare. Eppure questo stato di pura potenzialità è l'essenza dello Zen. Tutto ciò che si può fare è rilassarsi in questo nulla. Aspetta, sta per nascere qualcosa di sacro. E poi ricordati che all'inizio c'è la natura, alla fine la natura: la vita è un viaggio da nulla a nulla. Perchè allora fare tanto chiasso nel mezzo, perchè preoccuparsi, essere ansiosi, essere ambiziosi?

GLI AMANTI:

La carta ti vuol far riflettere sull'amore: spesso scambiamo amore per l'attrazione sessuale. Ma dobbiamo accettare che questo amore non dura mai: così possiamo celebrarlo davvero, accoglierlo e dirgli addio con gratitudine quando finisce. Ma se diventi consapevole e meditativo, il sesso può essere trasformato in amore. E se conosci l'amore, puoi conoscere la compassione: allora sei un illuminato.

LA COSCIENZA:

Il velo dell'illusione che ti ha impedito di percepire la realtà inizia a consumarsi. La fiamma che vedi nella carta è quella della coscienza: solo quando abbandoni i pensieri, la polvere dell'attaccamento al passato, la fiamma si accende, limpida e chiara. Avrai la sensazione di non brancolare più nel buio, ma ricorda che il tuo obiettivo è diventare un testimone distaccato. Se vuoi capire, osserva dall'esterno.

IL CORAGGIO:

Guarda questo fiore: ha incontrato, nella sua strada verso la luce, rocce. Ma non si scoraggia. Quando ci capita una situazione difficile, possiamo cercare qualcuno da criticare, per scaricare le difficoltà. O fronteggiare la sfida e crescere. Le sfide esistono, non ha senso lottare o negarle. Bisogna passarci attraverso. La vita è dura, come per questo fiore: il sentiero è sconosciuto, nulla è garantito.

LA SOLITUDINE:

A tutti capita di sentirsi soli. Ma si può imparare a vedere la solitudine al positivo. Se non trovi sostegno tra gli altri per la verità che percepisci dentro di te, non importa. Non farti abbattere dal bisogno di approvazione o dalla mancanza di qualcuno al tuo fianco. In questo momento hai bisogno della solitudine, diventane consapevole e accoglila come un dono prezioso. Servirà per fare chiarezza sulla tua vita.

IL MUTAMENTO:

Capita a tutti. un giorno ti senti benissimo, sei così pieno di vita da sentirti riconoscente verso Dio; il giorno dopo dei depresso . . . Passi da un umore all'altro, ma non vedi lo schema di fondo: la vita muta continuamente, muore e rinasce. Se non vuoi che tutto si ripeta, sempre uguale, gli stessi errori, devi diventare consapevole del meccanismo. Mettiti al centro della ruota, trova il tuo centro.

UN' APERTURA:

Sei arrivato ad un punto di rottura: senti che devi fare qualcosa per gettar via le costrizioni che ti stanno soffocando. E allora rischia: sconvolgi i vecchi schemi, ti stupirai della vitalità che sentirai subito. Se segui lo Zen, puoi trasformare un crollo, una sconfitta in un'apertura: entrare nel caos è pericoloso, ma se non lo fai non diventerai mai un' individuo libero. Coraggio, domani sarai una persona nuova.

UNA NUOVA VISIONE:

Questa carta ti da l'occasione di rinascere, di capire dove sono le tue vere radici e di spiccare il volo verso la felicità. Devi solo aprirti, stare all'erta, metterti in contatto con la tua interiorità. Sperimenterai prima due sensazioni: l'altezza e la profondità. Poi inizierai a guardarti intorno, e ti espanderai in tutte le direzioni. Comprenderai i segreti dell'universo. Ma il cammino inizia adesso: apriti.

LA TRASFORMAZIONE:

E' arrivato il tempo di un profondo abbandono: permetti a qualsiasi difficoltà di esistere semplicemente, accettala. Rilassati, hai cercato abbastanza. Solo così ti trasformerai: la trasformazione giunge a tempo debito. lo Zen è immerso nelle acque della trasformazione, è un'alchimia che ti muta da vile metallo in oro. Ma per adesso devi solo ascoltare. All'improvviso, verrà un momento in cui capirai.

L' INTEGRAZIONE:

La nostra cultura è basata sulle dualità: notte e giorno, maschile e femminile, vita e morte. Le dualità creano conflitto. E spesso anche dentro di noi siamo combattuti. Il segreto è capire che noi siamo l'unione di tutti gli opposti. Allora ci sarà incontro: logico ed illogico, luce e buio, vivranno in te in armonia. e tu sperimenterai la pace. Esci dalla logica del conflitto: non importa che tu sia coerente, che tu scelga.

IL CONDIZIONAMENTO:

Un leone pensava di essere una pecora: era stato allevato dalle pecore. Ma un giorno si specchiò in uno stagno, e vide chi era. E' arrivata anche per te l'ora di vedere il tuo volto. Sei stato pecora perchè ti sentivi al sicuro. Ma sei un leone: danza, corri, emetti parole senza senso, fai qualsiasi cosa per ritrovarti. Cerca di abbandonare la tua personalità rassicurante, rigida, obbediente: ti è stata imposta.

IL FULMINE:

Potresti sentirti scombussolato, come se ti mancasse il terreno sotto i piedi. E' naturale che cerchi di aggrapparti a qualcosa. Ma prova a lasciarti cadere, lascia che il terremoto sconvolga la tua vita: emergerai dalle macerie più forte. Cerca di osservare il terremoto con distacco, come se accadesse a qualcun altro. Non opporre resistenza: fidati, tutto cambierà, in meglio. Dopo la tempesta l'aria è più limpida.

IL SILENZIO:

E' un momento prezioso: ora puoi assaporare il silenzio. entro di te c'è una notte piena di stelle che ti dona profondità, pace, comprensione. Non devi fare nulla, nè andare da nessuna parte. Forse questo farà sentire a disagio gli altri, abituati al clamore del mondo. Ma non preoccuparti: cerca chi ti è affine, o goditi la solitudine. E ricorda che le intuizioni che hai in questo periodo fioriranno in seguito.

LE VITE PASSATE:

In Oriente si crede che ogni essere umano si reincarni infinite volte, ma ogni volta dimentica la vita precedente: la morte porta all'oblio. Ma si è cercato per diecimila anni di penetrare questa barriera, e oggi è possibile rivivere le vite passate: con la meditazione. Ti è data la possibilità di rivivere le tue vite precedenti. Altrimenti, potrai comunque capire gli schemi inconsci che condizionano la tua vita.

L' INNOCENZA:

Il vecchio di questa carta irradia gioia. E' in pace con se stesso e con ciò che la vita gli ha portato, e i fiori che piovono intorno a lui indicano un tempo di dolcezza. Da bambini siamo tutti innocenti e gioiosi. Poi compaiono il dubbio e la sfiducia, e apprendiamo che il mondo può essere minaccioso. Ma dobbiamo recuperare l'innocenza: vivere in pienezza ed accettare la meraviglia della vita in continuo mutare.

OLTRE LE ILLUSIONI:

Non cercare all'esterno, ma guarda dentro di te. Se ti fermi alle cose esteriori, vieni intrappolato in giudizi: questo è bene, questo è male. Lascia cedere le opinioni che appesantiscono la tua mente e muoviti all'interno. Là potrai rilassarti nella verità più profonda. Non giudicare, non fermarti alle apparenze, cerca di sentire col tuo cuore: ti sentirai rinascere. E' semplice, prova: sarai sorpreso.

IL COMPLETAMENTO:

Qualcosa è giunta alla fine: qualsiasi cosa abbia assorbito il tuo tempo e la tua energia negli ultimi tempi, ora si è conclusa. Puoi essere disperato perchè sei alla fine di un'esperienza, oppure essere riconoscente e accettare il fatto che la vita è piena di molte fini e di nuovi inizi. Celebra entrambe le cose: la fine del vecchio e l'inizio del nuovo. Non aggrapparti a ciò che ormai non ha più senso per te.


AIUTA e SARAI AIUTATO


Per la Legge di Risonanza tutto è vibrazione ! Un Diapason vibra ad un suono, solo se questo suono corrisponde alla sua propria frequenza; se questo non avviene, per il diapason quel suono NON ESISTE....ma solo perchè non lo può percepire....! Così, allo stesso modo, possiamo attirare nella nostra realtà solo ciò con cui risuoniamo. Permetti all'Amore di raggiungerti, apri il tuo cuore e crea le vibrazioni giuste per farti trovare. Dando Amore crei Amore per il Mondo intero....un Amore che saprà sempre trovarti......come una Creatura riconosce il suo CREATORE.....


"Destino" condivide e sostiene gli ideali ed i principi di:

Torna ai contenuti | Torna al menu